E si comincia sempre con una Prefazione…

ii

PREMESSA

Ho perso mia madre molte volte: da bambina per la nostra separazione dovuta alla permanenza in un convento che ho vissuto con lo strazio dell’abbandono, da ragazzina, dopo il nostro ricongiungimento per tutta l’amarezza di ogni mia aspettativa delusa, da adulta per la distanza che si è allungata a dismisura a causa delle mie scelte di vita, delle nostre incomprensioni, della rabbia repressa e della nostra solitudine.

Pensavo di averla persa abbastanza, ma non sapevo che l’avrei ritrovata per la prima volta durante la sua terribile malattia e che mi sarebbe costato tutto ciò che pensavo di essere per lasciarla andare.

La sua morte ha stravolto ogni mia considerazione ed ogni mia certezza cambiando il mio modo di interpretare tutta quanta la mia e la sua esistenza ed ho compreso dolorosamente che eravamo entrambi pronti ad amarci veramente,fuori tempo perchè il suo si staccava definitivamente dal mio.

Sono rimasta sola con il mio bagaglio di memoria, momenti che ho voluto raccontare per lasciare ai miei figli ed ad ogni figlio di madre qualcosa in mezzo a tutta questi fatti e parole che diventi spunto e possibilità per salvarsi dalla disperazione.

Come mia madre anche il mio tempo è destinato a cessare prima o poi e vorrei che ai miei figli non fosse così tanto difficile e doloroso lasciarmi andare, vorrei che restasse loro quel tanto di misericordia per rendersi conto che il nostro legame d’amore è più forte di ogni fragilità e di ogni sbaglio e che soltanto la sicurezza di questo bene ci renderà meno soli.

Per non compromettere alcune persone ne ho di proposito cambiato i nomi e qualche dettaglio. E’ l’unica deformazione della verità che mi sono concessa.

Per pudore ho nascosto ciò che non poteva essere reso pubblico, fatti di stretta intimità.

Mi sono sforzata molto durante la stesura di queste pagine per non immobilizzare certe persone nel dolore che mi hanno recato. Non voglio impedire loro di cambiare.

Mi si perdonerà anche di non essere stata molto precisa con le date, ho avuto tante vite in una e a volte succede che i ricordi si accavallano e la mente crei un po’ di confusione nei dettagli e nelle sfumature.

Giusy Montalbano

13 pensieri su “E si comincia sempre con una Prefazione…

  1. Perdere un genitore è sempre straziante cara Giusy, nel tuo caso penso lo sia stato anche di più perchè successo nel momento in cui vi eravate ritrovate. Ma è l’idea che comunque ciascuno di noi rivedrà i propri cari un giorno, a sostenerci e darci forza nel dolore. Ti abbraccio forte. Isabella

    "Mi piace"

    1. Hai perfettamente ragione Isabella è stato straziante come lo è per qualcuno come me che ha atteso tutta una vita per ritrovare una persona molto importante per capire poi di non avere più tempo per dimostrarsi il bene…questo genere di affetto e forse tutte le emozioni hanno bisogno di espressione….questo libro che mi accingo a scrivere è un atto d’amore e riscatto per la mia e la sua vita. Sei sensibile e dolce e il tuo abbraccio mi arriva come una carezza di madre…grazie davvero! Ricambio con tutto il mio cuore.

      Piace a 1 persona

      1. La tua risposta mi commuove cara Giusy, soprattutto nella conclusione. Penso che scrivere potrà aiutarti a superare nel possibile il dolore di un distacco avvenuto troppo presto per tutte e due. Considera solo che ti sono vicina con tanto affetto. A presto. Isabella

        Piace a 1 persona

  2. E’ così doloroso un distacco che è difficile trovare le parole giuste per commentarlo sullo schermo di un pc. Mi auguro che mettere sulla carta tutti i tuoi ricordi possa servire a te e a tutti quelli che ti amano. Io avevo iniziato a scrivere un memoir, ma è per me è stato dolorosissimo stenderlo, e ne ho pubblicato pochi frammenti. Ti auguro tutto il bene di questo mondo.,

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...