Questa Tenerezza

donna5

Questa Tenerezza!

Silente tra le ciglia spolvera il mio sguardo

disegna linee agli angoli delle labbra

sollevandone sorrisi preziosi

gemme tra i denti

mentre il cuore balza dallo stomaco al petto

anemoni rosa danzano tra acque mosse

un lago tra i seni

un filo invisibile che muove i miei fianchi

ondeggianti, sinuosi

Questa Tenerezza!

sfama la pancia dell’attesa.

Com’è diverso e muto il dolore!

borbotta battendo tamburi

grida sempre una guerra…

la voce della dolcezza,

la lingua dell’Amore

come molliche poste sui davanzali della Vita

per passerotti  infreddoliti, affamati  e dispersi

è questa nenia  odorosa di mare,

milonga   intensa e struggente

che narra una Poesia

scritta da un sospiro

che  manda bacia schioccanti a papaveri  rossi

gonnelline corte

che  svolazzano a Primavera

scoprendo ginocchia sbucciate da pietre

sputate dall’inverno.

Datemi

barche di carta

9519

Datemi qualcosa da tenere per domani.

Datemi due monete d’argento per le mie tasche vuote,
un fiore per questo freddo giardino,
una lettera da piegare in quattro,
pensieri morbidi come neve,
un sole da posare sulla sua collina
e un pezzo di cielo azzurro che vinca il suo dolore.

Datemi gli anni della sua strada chiamata amore.

da Barche di carta

View original post