...Tra la voglia e la macchia,
Tra l’oceano e la tua vena aperta,
Tra il pupazzo di neve e la pioggia,
Ancora una volta, ancora una volta,
L’amore ti chiama per nome…

Oh qui, vieni qui,
Tra il mulino a vento e il grano,
Tra la meridiana e la catena,
Tra il traditore e il suo dolore,
Ancora una volta, ancora una volta,
L’amore ti chiama per nome.

tumblr_lsrrsh7n2I1ql0jrzo1_1280

Non si sa sempre riconoscere che cosa è che ti rinchiude, che ti mura vivo, che sembra sotterrarti, eppure si sentono non so quali sbarre, quali muri. Tutto ciò è fantasia, immaginazione? Non credo, e poi uno si chiede: ”Mio Dio, durerà molto, durerà sempre, durerà per l’eternità?” Sai tu ciò che fa sparire questa prigione? E’ un affetto profondo, serio. Essere amici, essere fratelli, amare spalanca la prigione per potere sovrano, per grazia potente
(Vincent Van Gogh)