Liebster Award

liebster-award

Ho ricevuto questo inaspettato premio dal blogger :”http://lozuppone.it” , ne sono rimasta piacevolmente sorpresa e colpita dalle motivazioni della sua scelta, cito testualmente:”Ho scelto te perché in qualche modo rappresenti un’idea rivoluzionaria in quello che scrivi e a me piace”. Bene accetto volentieri e naturalmente ringrazio “lo zuppone” per avermi scelta.

Il Liebster Award è un premio, ideato in Germania, che viene attribuito dai blogger ad altri blogger. Ha lo scopo di far conoscere i nuovi blog più promettenti ed è accompagnato da 10 domande a cui rispondere per farsi conoscere meglio.

Ecco le regole per partecipare:

· Ringraziare il blog che ti ha nominato.

· Rispondere alle 10 domande.

· Nominare altri 10 blog.

· Porre 10 domande.

· Comunicare la nomina ai 10 blog scelti.

Le domande che mi sono state rivolte sono queste :

1 Come descriveresti il tuo Blog ?

2 Cosa vuoi comunicare con il tuo Blog ?

3 Cosa rappresenta il Blog per te ?

4 Cosa ha di bello il tuo Blog per te ?

5 Come scegli gli articoli del tuo blog ?

6 Se non avessi aperto un Blog cosa avresti fatto di diverso per esprimerti ?

7 Cosa sarebbe cambiato ?

8 Come sei arrivato alla decisione di aprire un Blog ?

9 Quali tipi di Blog preferisci leggere ?

10 Quale è il viaggio più bello che hai fatto nella tua vita ?

1 Come descriveresti il tuo Blog ?

Il mio Blog, lo considero quasi un contenitore, un posto dove fermare un’emozione, un pensiero, una riflessione, un fermo immagine dei moti del mio cuore e delle sfumature del mio carattere. Mi piace pensarlo pure come una piccola isola dove mi affaccio per lasciarmi cullare nella solitudine, nella tristezza, nella delusione ed anche un piccolo tappeto dove atterrare durante i miei voli…è una  pista dove poter ballare dei miei entusiasmi, un’arena dove cantare le mie gioie …un luogo dove cercare, esplorare l’anima e depositare piccoli tesori nascosti frutto dei miei infiniti viaggi, insomma il blog, questo blog forse è semplicemente lo specchio e il riflesso di ciò che sono, di ciò  che aspiro a diventare, dei miei sogni e della mia vita.

2 Cosa vuoi comunicare con il tuo Blog ?

Il messaggio che credo e cerco di comunicare è che c’è una Bellezza infinita in ognuno di noi, in ogni esistenza,e che tutti conserviamo una traccia nel profondo.. che la vita  è Bella! che questa Bellezza è tutto ciò che può bastare per superare ogni cosa, per vivere al meglio delle proprie possibilità. Un’altro messaggio è che siamo molto più di quel che pensiamo, che abbiamo tutti delle risorse straordinarie e la vita dovrebbe essere un viaggio alla scoperta di quanto possiamo essere, di quanto possiamo dare e ricevere…ma  questo  viaggio si fa in solitudine senza sentirsi mai soli se ci disponiamo a condividere. Infine, forse sostanzialmente che la vita merita di essere vissuta, che questa è l’unica possibilità che abbiamo e non va sprecata nel dolore dell’esistere, implicito del’animo umano, ma governabile con la Speranza.

3 Cosa rappresenta il Blog per te ?

Forse nella prima domanda ho un po’ risposto anche a questa…aggiungo ancora che per me il blog è pure un’opportunità per comunicare  e condividere.

4 Cosa ha di bello il tuo Blog per te ?

Il bello del mio blog? che mi rappresenta in tutto, caotico, frenetico, audace,libero, folle… intenso, poetico, struggente,dolce, tenero… passionale, furente, calmo  e sconfinato…in ogni post c’è traccia di questo. Il bello è proprio questo è troppo mio ed è universale perchè assomiglia a tutte le facce dell’anima che ognuno porta con se..in poche parole è vero!

5 Come scegli gli articoli del tuo blog ?

I miei post, sono frutto delle mie emozioni, delle mie riflessioni, dei miei pensieri e dei miei umori..nascono al momento o sono il risultato di interi periodi, di pezzi di vita vissuta e qualche volta anche patita.

6 Se non avessi aperto un Blog cosa avresti fatto di diverso per esprimerti ?

Il blog è una realtà parallela alla mia passione per la scrittura, che coltivo sempre e comunque, oltre questo spazio virtuale. Scrivere è  la forma d’espressione che più mi appartiene, che mi rende felice.

7 Cosa sarebbe cambiato ?

Nulla credo…il blog è un valore aggiunto ai rapporti interpersonali, una via come un’altra per comunicare, solidarizzare, condividere.

8 Come sei arrivato alla decisione di aprire un Blog ?

Per gioco quasi…una specie di sfida con me stessa..una provocazione alla mia incostanza..dieci anni fa è iniziata la mia avventura con la vecchia piattaforma “Splinder”…un po’ di pausa  e poi eccomi qui.

9 Quali tipi di Blog preferisci leggere ?

Amo leggere cose interessanti e cose che rispecchiano la mia passione per i libri, la letteratura in generale, la Poesia, mi piacciano anche i Blog un po’ più leggeri che mi regalano sorrisi e distrazioni, ma anche i Blog gestiti da menti un po’ folli..un blog è ciò che lo contiene deve essere lo specchio di qualcosa in cui mi ritrovo..ma amo anche chi mi stravolge con le sue idee, i suoi pensieri, chi riesce a mettere in discussione le mie certezze obbligandomi a pensare..adoro tutto ciò che nasconde un “movimento” interiore..un subbuglio..mi piace immaginare il risvolto e guardarne il risultato..perchè indice di una mente “sveglia”,di una mente e di un anima che attinge ad ogni forza contraria e uguale per resistere agli urti e ai baci della Vita.

10 Quale è il viaggio più bello che hai fatto nella tua vita ?

Il viaggio reale è un ricordo meraviglioso e che riguarda un momento felicissimo della mia Vita fatto in Grecia..qualche era indietro..un viaggio stupendo del cuore  è quello intrapreso verso la via del perdono nei riguardi di un altro pezzo di vita dolorosissimo e mortale. Il viaggio più bello in assoluto deve ancora arrivare!

Le mie nomination

https://ipensierielepoesie.wordpress.com

https://paracqua.wordpress.com

https://comelapolvere.wordpress.com

https://avvocatolo.wordpress.com

https://ascoltainsilenzio.wordpress.com

https://intempestivoviandante.wordpress.com

https://massimobotturi.wordpress.com

https://noncerosasenzaspine.wordpress.com

https://ssalvatoreleone.wordpress.com

https://raffrag.wordpress.com

L’ordine è puramente casuale..ovviamente.

Ora le dieci domande da rispondere per i 10 blogger

1. Come hai scelto il nome del blog è cosa significa per te?

2.Cosa ti piace leggere?

3. Come sei nella vita reale, quali sono i tuoi interessi, quali le tue aspirazioni?

4 .Una citazione, un’aforisma o un verso che ti rappresenta?

5.Verso quale genere di blog sei propenso a leggere, visitare?

6.Qualcosa che proprio ti infastidisce del mondo “virtuale”?

7. Qualcosa che invece apprezzi, che ti è stato di aiuto, che ti ha invogliato a continuare?

8.Quale scopo ammesso che ne hai qualcuno vuoi dare a questo spazio?

9. Il tuo  personale credo nella Vita?

10. Cosa ti piacerebbe consigliare ad altri blog, per sfruttare al meglio la possibilità di gestire e mantenere uno spazio “virtuale”, dove chiunque può attingere per se stesso?

N.B: Non me vogliate cari Blogger nominati per il premio…sentitevi liberi di ricevere il premio senza obbligo alcuno e se avete possibilità e voglia continuate il gioco..! Grazie a tutti!

Annunci

Imparerai…

Imparerai ad inciampare e a saperti rialzare, senza riportare ferite devastanti.comprenderai che può esserci dignità in ogni caduta se da questo saprai tenere a freno certi passi falsi.

Ti sorprenderai  disciolta nella suggestione di questo azzurro incanto a ruzzolare con la malinconia compagna leale di corse affannose verso il sereno:

Saprai evincere dal male, l’insegnamento che la vita ti ha voluto impartire,cadendo sui petali che sono le tue intenzioni.

Apprezzerai la normalità di una giornata limpida, di una serie di incombenze fini a se stesse, da cui ti sembrerà di non poter trarre giovamento.

Riascolterai volentieri una voce che hai lasciato attenuare, dall’inflessione calma che ti ha insegnato a capire.

E sarà sempre limpido uno sguardo lanciato al di sopra di occasioni mancate,se saprai ricominciare dal cielo, a cui sai di appartenere.

E imparerai che si placa ogni tempesta,  che tornerà il tempo delle sue imperiture risorse,di effluvi di vento e di arenili festanti, del rumore delle onde che scandagliano dentro.

Ci sarà un gabbiano con il suo volo radente, i costoni di roccia e le montagne di sole.L’occhio scaglierà nell’abisso l’aspro sentore che le lacrime hanno ispessito e sarà un misto di sale e di ore,  scolpito in un atollo di luce.

Le braccia schiuse argineranno il dolore di conchiglie ormai sgombre di vita e in quell’ampiezza echeggerà il nuovo giorno.

Imparerai a stare nel mondo  proprio quando pensi più di quello che vuoi, e i tuoi pensieri cominciano a sanguinare..

 

Una Musica in testa

feel_the_beat_2_by_portraitofalife-d3i0vju

Un lancio nel vuoto

mentre la vita inquieta aspettava

i miei giorni e le lune

ancora vago

funambola lieve

che scortica il tempo sulla corda del dolore

Un soffio…uno sputo

che il vento cambiò in un bacio

ancora prima di nascere

cadevo nella memoria di una melodia antica

sfuggente e dolcissima

zampillante di quiete 

sfumata tra ranuncoli e querce

gonfia d’erbe e di pioggia

suadente  e forte 

come il cuore quando sovrasta sul brusio del mondo

e arriva fin sopra il Mare

sprofonda nel silenzio

cantando ogni respiro

e ti salva con un sola carezza.

Fidati…

Defying_Gravity_by_musicangel071

E fidati delle cose chiare
non delle cose ovvie
di quelle luminose
non di quelle illuminate
di chi capisce poco
e non ha visto tutto
scoprire è meglio che capire
capire è meglio che spiegare
e fidati di chi non si vergogna
di cantare come gli viene
e non delle canzoni
di chi ha messo la testa a posto
e non ricorda dove
di chi balla per la strada
soprattutto quando piove..

(pensieri…spettinati)

Il rumore del Vento

taste_the_wind_by_zaratops-d25uwu4

L’ho sentito, soffio lieve e gentile
accarezzare rovi di spine
l’ho visto cucire orli ai giorni dimenticati
e scrivere storie immaginate
con la mina intinta nella china del tempo
l’ho fantasticato
mentre cavalcava dune di silenzio
e mi baciava nel sonno
disegnando antichi sorrisi sugli occhi
e poi aspettare le mie mani
per danzare al buio
guidando ogni mio battito
sempre verso un bagliore
era un sussurro
era un respiro
era mare di note
onda a bagnare i pensieri
era ogni cosa che avrei voluto udire:
leggerezza attenta
tenerezza appassionata
culla e pancia del mio piccolo
cuore indomito
e amore ovattato
che canta solo melodia.

Nostalgia

La puoi sentire soltanto ad occhi chiusi,  con le ciglie bagnate di rugiada  e la musica che sussurra il tuo nome, dolcemente come fa il vento quando accarezza ogni stelo d’erba ed anche l’ultimo fiore della terra…quando le ombre cedono il passo alla strada deserta cavalcata soltanto dalla memoria…la puoi afferrare nel silenzio quando il rumore si posa nel mare per perdersi e sciogliersi nel frastuono delle sue onde, la puoi toccare quando hai perduto anche l’ultima certezza e vivi nel cuore della speranza, la puoi sorridere tra spazi e confini dopo che la pioggia ha bagnato e inzuppato  ogni tua sponda…la puoi piangere enumerando uno per uno i giorni in cui sei rimasta sola, perduta,spezzata fino a non trovarti in nessun luogo  e in nessun tempo..la puoi stringere come una fune che ti ha afferrata, l’ultimo incredibilmente appiglio che ti  ha salvata dal dimenticare per sempre..e la puoi scrivere in Poesia..l’unica altezza dell’Anima da dove non hai paura di precipitare…Nostalgia, approdo e faro che guida e aspetta…  bussola per naviganti che tornano a casa! Bacio d’Amore , struggente e salato che dischiude le labbra in un sospiro…che soffia la Vita!

18824_1615172318763245_5596280821238532962_n

Prende in mano oggetti scompagnati – una pietra,
una tegola rotta, due fiammiferi bruciati,
il chiodo arrugginito del muro di fronte,
la foglia entrata dalla finestra, le gocce
che cadono dai vasi annaffiati, quel filo di paglia
che ieri il vento portò sui tuoi capelli, – li prende
e là nel suo cortile costruisce pressappoco un albero.
In questo “pressappoco” sta la poesia. La vedi?

₪ Ghiannis Ritsos

La storia siamo noi…

La Storia siamo noi

nessuno si senta offeso

siamo noi questo prato di aghi sotto il cielo

la Storia siamo noi

attenzione

nessuno si senta escluso.

 

La Storia siamo noi

siamo noi queste onde nel mare

questo rumore che rompe il silenzio

questo silenzio così dura da raccontare.

 

E poi ti dicono tutti sono uguali

tutti rubano alla stessa maniera

ma è solo un modo per convincerti

a restare in casa quando viene la sera

però la Storia non si ferma davvero

davanti a un portone

la Storia entra dentro le nostre stanze 

e le brucia

la Storia dà torto o dà ragione.

 

La Storia siamo noi

siamo noi che scriviamo le lettere

siamo noi che abbiamo tutto da vincere

o tutto da perdere

 

Poi la gente,

perché è la gente che fa la Storia,

quando è il momento di scegliere

e di andare te la ritrovi

tutta con gli occhi aperti

che sanno benissimo cosa fare

quelli che hanno letto un milione di libri

e quelli che non sanno nemmeno parlare

è per questo che la Storia dà i brividi

e nessuno la può cambiare.

 

La Storia siamo noi

siamo noi padri e figli

siamo noi

bella ciao

che partiamo

la Storia non ha nascondigli

la Storia non passa la mano

la Storia siamo noi

siamo noi questo piatto di grano.

P.S: La storia non ha nascondigli…si svela ad ogni silenzio e ad ogni rumore, si muove nel tempo, ti porta e ti toglie ad ogni fiato sempre qualcosa, e tu senti che alla fine non resterà che questo cuore che si agita senza pace se non trova amore dove poter dormire…o soltanto una carezza dove potersi abbandonare.