Come mi vuoi

“Lo trovo, lo trovo, vedrai se lo scovo
dev’ esserci un modo per stringermi a te
nel tuo nascondiglio, sei un muro o un imbroglio
però io ti spoglio, e ti vesto di me..
Io guardo,mi scosto però finché posso
c’è già mare grosso, farei chissaché…
amore distante ma troppo importante
un angolo solo e dimmi che c’è.”

De Crescenzo

Cara me…

Autostima-femminile-donne-allo-specchio

Cara altra me…visto che abitiamo la stessa anima cerchiamo almeno di  stare insieme,pacificamente…

G.M

Vi propongo una canzone particolare, “Ensemble”, in cui viene in qualche modo spiegato l’eterno conflitto tra Iolanda e Dalida. Le dualità di ogni persona con la quale spesso si entra in conflitto..un atto di pace e serena convivenza.

TRADUZIONE
I: Buongiorno come stai
Ti ricordi di me bella signora?
Ero lì al tuo debutto quando non
eri più di una donna
D: Cosa fai tu qui?
Ti credevo partita per un viaggio
Da quando io un bel giorno
Ho deciso di girare pagina
I: Una volta tu eri
Bruna come me
Questo ti cambia
Ma il tuo cuore di pailette
É un’isola deserta
Questo é strano
D: Il mio cuore non é deserto
Decide, preferisce, inventa
Ho migliaia di amici
Che mi hanno seguito
Da quando canto
D+I: Insieme insieme
Cerchiamo di stare per una volta insieme
Insieme insieme
E’ bello ritrovarsi
I: Ti copri di piume
E di pietre di luna e danzi
Non hai mai tempo
E spesso sei impaziente
D: Per arrivare lì
Ho camminato avanti senza aspettarti
Lascia stare le critiche, segui piuttosto la musica
Vieni ad imparare
D+I: Insieme insieme
Cerchiamo di stare per una volta insieme
Insieme insieme
E’ bello ritrovarsi
Y: Gli amici di sempre e il tuo primo amore si chiedono
Se hai dimenticato i momenti passati
Se ti mancano
D: Non ho dimenticato nulla
Del passato di cui si parla
Ma vivendo di ricordi non si va da nessuna parte
Si va alla deriva
D+I: Insieme insieme
Cerchiamo di stare per una volta insieme
Insieme insieme
Non abbiamo più tempo
Tempo.

L’ombra della Luce

Perchè le gioie del più profondo affetto
o dei più lievi aneliti del cuore
sono solo l’ombra della luce.

Ripongo lo sguardo nell’azzurro delle vene..aria traslucida sopra ogni cosa, dicevi ci sono tre tipi di maestri: Uno che insegna facendoti paura,uno facendoti infuriare e il terzo facendoti Amare.

Tu non mi abbandonare…voglio imparare da Amore, offrimi il Tuo sguardo di Luce.

G.M

BeFunky_546272_4705692206548_447800056_n.jpg

“Non si vede bene che col cuore.

                                 L’essenziale è invisibile agli occhi….

Antoine de Saint-Exupèry

 ed i miei occhi non sanno mentire

La Marioneta

marioneta20tt

LA MARIONETTA DI STOFFA
Se per un istante DIO si dimenticasse che sono una marionetta di stoffa e mi facesse dono di un pezzo di vita, probabilmente non direi tutto ciò che penso, ma penserei a tutto ciò che dico.
Valuterei le cose non per il loro valore, ma per ciò che significano.
Dormirei poco e sognerei di più, sapendo che per ogni minuto che teniamo gli occhi chiusi, perdiamo sessanta secondi di luce. Andrei avanti quando gli altri si fermano, mi sveglierei quando gli altri dormono.
Ascolterei quando gli altri parlano e con quanto piacere gusterei un buon gelato al cioccolato.
Se Dio mi desse un pezzo di vita, mi vestirei in modo semplice, mi butterei per terra al sole, mettendo a nudo non solo il mio corpo, ma anche la mia anima.
Dio mio, se avessi un cuore, scriverei il mio odio sul ghiaccio e aspetterei l’arrivo del sole. Sulle stelle dipingerei una poesia di Benedetti con un sogno di Van Gogh e una canzone di Serrat sarebbe la serenata che offrirei alla luna.
Annaffierei le rose con le mie lacrime per sentire il dolore delle loro spine e il rosso bacio dei loro petali.
Dio mio se avessi un pezzo di vita, non lascerei passare un solo giorno senza dire alle persone che amo, che le amo. Direi ad ogni donna che è la mia prediletta e vivrei innamorato dell’amore.
Agli uomini dimostrerei quanto sbagliano pensando che smettono di innamorarsi quando invecchiano, non sapendo che invecchiano quando smettono di innamorarsi!
A un bambino darei le ali, ma lascerei che imparasse a volare da solo.
Ai vecchi insegnerei che la morte non arriva con la vecchiaia, ma con l’oblio.
Ho imparato così tanto da voi uomini…
Ho imparato che ognuno vuole vivere sulla cima della montagna, senza sapere che la vera felicità sta nel modo di salire la scarpata.
Ho imparato che quando un neonato stringe per la prima volta il dito del padre nel suo piccolo pugno, lo tiene stretto per sempre.
Ho imparato che un uomo ha il diritto di guardare dall’alto in basso un altro uomo solo per aiutarlo a rialzarsi.
Sono tante le cose che ho imparato da voi, ma in verità non saranno granché utili, perché quando mi metteranno in questa valigia, purtroppo starò per morire..
Dì sempre ciò che senti e fa’ ciò che pensi.
Se sapessi che oggi è l’ultima volta che ti guardo mentre ti addormenti, ti abbraccerei fortemente e pregherei il Signore per poter essere il guardiano della tua anima.
Se sapessi che oggi è l’ultima volta che ti vedo uscire dalla porta, ti abbraccerei, ti darei un bacio e ti chiamerei di nuovo per dartene altri.
Se sapessi che oggi è l’ultima volta che sento la tua voce, registrerei ogni tua parola per poterle ascoltare una e più volte ancora.
Se sapessi che questi sono gli ultimi minuti che ti vedo, direi “ti amo” e non darei scioccamente per scontato che già lo sai.
Sempre c’è un domani e la vita ci dà un’altra possibilità per fare le cose bene, ma se mi sbagliassi e oggi fosse tutto ciò che ci rimane, mi piacerebbe dirti quanto ti amo, che mai ti dimenticherò.
Il domani non è assicurato per nessuno, giovane o vecchio. Oggi può essere l’ultima volta che vedi chi ami. Perciò non aspettare oltre, fallo oggi, perchè se il domani non arrivasse, sicuramente compiangeresti il giorno che non hai avuto tempo per u n sorriso, un abbraccio, un bacio e che eri troppo occupato per regalare un ultimo desiderio.
Tieni chi ami vicino a te, digli quanto bisogno hai di loro, amali e trattali bene, trova il tempo per dirgli “mi spiace”, “perdonami”, “per favore”, “grazie” e tutte le parole d’amore che conosci.
Nessuno ti ricorderà per i tuoi pensieri segreti. Chiedi al Signore la forza e la saggezza per esprimerli. Dimostra ai tuoi amici e ai tuoi cari quanto sono importanti.

( Tratto dal libro “Quello che mi ha insegnato la vita”
Johnny Welch comico, ventriloquo e scrittore messicano)

        

anna-magnani-photo-gallery-anna-magnani-bulgari-1959

“Nun c’è niente de più bello de na persona in RINASCITA…
Quanno s’ariarza dopo na caduta, dopo na tempesta e ritorna più forte e bella de prima. Con qualche cicatrice in più ner core sotto la pelle, ma co la voglia de stravorge er monno, anche solo co un soriso!”

– Anna Magnani

Aspettami

labbra_e_petaliAspettami dove incontro luce
libera dalla trappola delle mie stesse ombre
sgravata dal peso del dolore cresciuto nel ventre
calma da un frastuono adagiato
che rovista e mescola da sempre il mio sangue
aspettami…
mentre giro tra i vortici che spingono ossa
e mi portano ad annusare terra di fango
con i miei sguardi muti
spogli di ogni ricordo
e la mia lingua arrotolata
nelle orecchie senza eco ne ode
aspettami
senza diademi di gloria
e stendardi di vittoria
sono una piccola reduce
sopravvissuta allo sterminio spietato
del mio stesso cuore.
Arriverò contando ogni passo
tra inciampi e cadute
con questi segni fradici
crateri e solchi di vita
con questa ostinata frenesia
che rincorre traiettorie di silenzio
con tutta la mia fame sazia
di bagliore che si muove
ferma e immobile
nel tutto che mi contiene
aspettami, Tu aspettami.

G.M

Non innamorarti di una donna che…

donnachelegge

 

Non innamorarti di una donna che legge
di Martha Rivera Garrido

Non innamorarti di una donna che legge,
di una donna che sente troppo,
di una donna che scrive…
Non innamorarti di una donna colta, maga, delirante, pazza.
Non innamorarti di una donna che pensa,
che sa di sapere e che inoltre è capace di volare,
di una donna che ha fede in se stessa.
Non innamorarti di una donna che ride
o piange mentre fa l’amore,
che sa trasformare il suo spirito in carne e, ancor di più, di una donna che ama la poesia (sono loro le più pericolose), o di una donna capace di restare mezz’ora davanti a un quadro o che non sa vivere senza la musica.
Non innamorarti di una donna intensa, ludica,
lucida, ribelle, irriverente.
Che non ti capiti mai di innamorarti di una donna così.
Perché quando ti innamori di una donna del genere, che rimanga con te oppure no, che ti ami o no, da una donna così, non si torna indietro.
Mai.

10583917_10152665852157922_2665307306304745232_n

«L’amore? Non so.
Se include tutto,
anche le contraddizioni
e i superamenti di sé stessi,
le aberrazioni e
l’indicibile,
allora sì, vada per l’amore.

                                                                 Altrimenti, no».

                                                                                              Frida Kahlo