….

Adoro questa canzone, la trovo dolcissima! Mi riporta indietro nel tempo, mi trascina nel vortice della mente e nel cuore della memoria dove serbo con cura le gioie più belle della mia vita, già la memoria, guai a perderla, guai a dimenticare!

La perdita di tutti quei ricordi che ci hanno segnato in qualche modo nell’amore, nell’amicizia, nella solidarietà , nella sincerità e ci hanno “marchiato” con il fuoco del bene, smarrire questo tipo di memoria equivale a rovinare e compromettere tutti i nostri legami di vita e con la vita.

Tutto diviene a breve termine, deperisce inesorabilmente la pazienza del tempo che modella l’anima.

Giustizia, verità e bellezza e con loro tutte le grandi azioni hanno bisogno del tempo, della stabilità, della  durata, della memoria.

Memoria morale, così la chiamava il teologo Bonhoffer, considerandola etica.

Io voglio tenere a mente…!

L’Uomo e Donna

Prince_student-thumb

L’uomo è la più elevata delle creature .
La donna la più sublime degli ideali .
Dio fece per l’uomo il trono ,
e per la donna un ‘altare.
Il trono esalta , l’altare santifica.
L’uomo è il cervello, la donna il cuore.
Il cervello fabbrica luce , il cuore 
produce amore.
La luce feconda ,  l’amore resuscita.
L’uomo è forte per la ragione 
la donna è invincibile per le lacrime.
La ragione convince , le lacrime commuovono.
L’uomo è capace di tutti gli eroismi,
la donna di tutti i martiri.
L’eroismo nobilita’ , il martirio  sublima.
L’uomo ha la supremazia ,
la donna ha la preferenza .
La supremazia significa forza,
la preferenza rappresenta il diritto.
L’uomo è un genio,
la donna un angelo.
Il genio è incommensurabile;
l’angelo  indefinibile.
L’aspirazione dell’uomo è la gloria suprema 
l’aspirazione della donna  è la virtu’ estrema.
La gloria rende tutto grande, 
la virtu’ rende tutto divino.
L’uomo è un codice ,  la donna un vangelo.
Il codice corregge,  il vangelo perfeziona.
L’uomo pensa ,  la donna sogna .
Pensare è avere il cranio di una larva :
sognare è avere in fronte un’aureola.
L’uomo è un’oceano ,  la donna un lago.
L’oceano ha la perla che adorna ,
il lago la poesia che abbaglia.
L’uomo è l’aquila che vola,
la donna l’usignolo che canta.
Volare è dominare lo spazio,
cantare è conquistare  l’anima.
L’uomo è un tempio,
la donna il sacrario.
Dinanzi al tempio ci scopriamo ,
davanti al sacrario ci inginocchiamo.
Infine :
L’uomo si trova dove termina la terra ,
la donna  dove comincia il cielo.

Victor Hugo