E pare…

Da lontano pare Gioia

quel Mare che mi muove

da vicino sei Tu

che danzi nel mio cuore!

G.M

Annunci

…e più ti penso

Io con te, io con te
a prescindere che
tutto quello che volevi
trova spazio dentro me,
sogna ancora amore mio
frase di canzone
che spinge all’emozione

Sai ora sei
amore immenso,
sai cosa sei?
canto in controcanto
e in più ti penso…
ti penso…
sei disincanto
sai cosa sei?
tu tu tu tu tu…
tu sei…

Mango

Se è tua volontà
Che una voce sia sincera
Da questa collina accidentata
Io canterò per te
Da questa collina accidentata
Risuoneranno tutte le tue lodi
Se è tua volontà
Lasciare che io canti
Da questa collina accidentata
Risuoneranno tutte le tue lodi
Se è tua volontà
Lasciare che io canti

Leonard Cohen

Forse l’Amore è accettare la volontà dell’Altro senza fatica…forse l’Amore è lasciare Liberi di scegliere….forse l’Amore è davvero qualcosa di troppo Grande per le nostre anime impastate con la polvere di questa terra…forse l’Amore sei soltanto Tu!  e Leonard stasera  mi scalda le ossa, con la sua voce rauca e graffiante…riesce a farmi tremare dentro come pochi ben pochi ormai sanno farlo( forse è “peccato”, perdona Signore, ma non so nasconderlo!)

  • Giusy

La borsa di una donna che può rivelare i suoi segreti in un momento
E forse nella tua distrattamente la sua vita c’è rimasta dentro
Tu che pensavi che ci fosse rimasto un po’ di spazio per un altro amore
Invece nella borsa di una donna non c’è posto per dimenticare, dimenticare…
E vai dove ti porta il cuore, si…
Un ritaglio dentro la patente
Ci sei stata mille volte ma
Non ci hai mai trovato niente
Niente che ti aiuti a capire
Il senso di una sera che non sa meravigliare
Il senso del tuo ricordare e progettare
Scordandoti di vivere adesso
Adesso che si alza un vento che spazza le nuvole
E che si porta via gli inverni
La polvere, i dubbi e i miracoli
Aspettati mille anni….

 

La borsa di una donna…contiene di tutto, come il suo cuore e i suoi giorni fatti di nuvole e sole, come le sue mani che abbracciano polvere e stelle, sogni e speranze, anima e pensieri  aggrovigliati e sciolti nel vento debole come il fiato di un respiro, audace e forte come i mille baci spesi e inviati alla vita aspettando lo  sguardo dell’Amore!

 

 

Voce calda e graffiante…un uomo, un’eccellente vino rosso d’annata, un sole che cala piano all’orizzonte, una donna…che guardata così si sente bellissima e irresistibile..una mente lasciata appositamente libera da altri pensieri..parole..parole sinuose che danzano dalla bocca agli occhi e poi ancora ovunque…ed è bella, bella sera!

oh, andrei strisciando fino a te
e cadrei ai tuoi piedi
e ululerei alla tua bellezza
come un cane in calore
e graffierei il tuo cuore
e strapperei il tuo lenzuolo
direi per piacere, per piacere
sono l’uomo per te..

E se dovrai riposare
un momento sulla strada
guiderò per te
e se vuoi lavorare la strada da sola
scomparirò per te
se vuoi un padre per i tuoi bambini
o soltanto camminare un po’ con me
sopra la sabbia, sono l’uomo per te

Se vuoi un amante
farò ogni cosa mi chiederai
e se vuoi un altro tipo d’amore
indosserò una maschera per te”

f246683b14_8237458_med

Che cos’è il desiderio?
Al di là di un bel corpo, di un bel viso..
Cos’è che muove, accende, guida, fa crescere, spegne questa fame dentro di noi?

Non è lo smalto, non è nemmeno il tessuto lucente che stringe la pelle, non è la cravatta, non è la mano sul mento.
Non è la testa rovesciata indietro quando rido, non è la voce, non è lo sguardo fiero.
Non sono gli occhi intensi, non è il mascara, non è la lingua sulle labbra tumide.
E’ tutto ed è nulla.
E’ un attimo, un sorriso e un pensiero che non credevi ti sarebbe venuto così.
E’ un colpo di vento sulla bonaccia di aprile.
E’ il respiro che scombina le carte quando avevi posato la penna.

E’ un’avventura.  
Un mondo incantato.
Un bosco di fragole.
E’ acqua gelida che morde le caviglie e ti porta nell’oscurità.
Sono lupi e fate che si annusano sotto i lumini delle lucciole, mentre nell’aria c’è odore di erba tagliata. 
E’ una favola sussurrata con i tuoi occhi piantati nei miei.
E’ l’attimo prima di incontrare odore, rumore e saliva.
E’ il sapore violento delle ciliegie nere che macchiano labbra e vestiti.
Sono mani e pelle sudata di baci e denti. 
Sono muscoli che si tendono e ossa che scricchiolano e sangue che corre.
E’ la notte che scende, il silenzio che avvolge, il respiro che stordisce.
E’ la certezza che tutto può essere.

E’ la percezione che tutto  forse sarà…