__093434___img1

 

Una nave si dice, è fatta per solcare degli oceani, per portare su di sé uomini con il cuore in tempesta.

Un molo è lì, attaccato alla sponda. Nessun uomo lo ha fatto,gli uomini lo hanno trovato e vi siedono sopra a guardare le navi che approdano e quelle che scompaiono all’orizzonte,

come afferrate dalla mano di Poseidone.

La nave è fatta per partire,il molo usato per vedere chi viene e chi va.

C’è chi nasce per amare le navi delle vele tese, e chi per amare i moli insensibili alle onde.

C’è chi ha coraggio abbastanza per amare i misteri dei mari senza confini, cè chi ha pazienza abbastanza per vivere dentro un rigido confine circolare.

C’è anche chi non sa se è nato per partire o per rifiutare ogni partenza, se è nato per rincorrere perpetuamente un orizzonte in eterna fuga o per amare soltanto l’orizzonte come una cornice di alabastro.

C’è chi non ha né navi per partire né un molo su cui sostare.

Chi non sa più cercare, ne tessere un sogno da lanciare come un aquilone nel cielo e non sa scrivere un messaggio da lanciare ai flutti.

C’è chi non riesce a comprendere cosa sia una nave e cosa un molo,nè ad accorgersi più se il suo andare sia un non andare e il suo non andare un andare…e poi ci sono io…che parto, resto, vado, sosto e guardo il Mare che certe volte sa diventare muto come doveva essere prima che dalle sue umide viscere sgorgasse la lacrima della Vita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...