Dolcezza…

“Tu sogni la luce, una patria odorosa dei più soavi profumi,
tu sogni un suono che sa portarti lontano
e mani, sorrisi ed occhi che possano abbracciarti tutta..
tu sogni dolcezza…
tu credi che possa bastarti!”
G.M

13442267_1209936902352204_5346810828888909893_n

Poesia è veggente attesa nella penombra, poesia è abisso che sa della penombra, è attesa sulla soglia, è comunione e insieme è solitudine, è promiscuità e paura della promiscuità, così casta come il sogno del gregge dormiente, è tuttavia paura dell’impudicizia: oh, poesia è attesa, non è ancora partenza, ma perenne concedo…