Calendario…

Un altro compleanno mi troverà qui,
spettinato, in pigiama così
guardando il calendario, arrossirò,
e di un anno, più vecchio sarò
e poi, un alibi lo trovo semmai, vedrai!
Ti sembrerò insicuro, e confuso e già,
questi tempi, sono duri, si sa,
a stento, mi sopporto da anni ormai.
La domanda è la stessa: chi sei?
E’ vero. Sono l’unico amico che ho.
Sincero.
Finché sincero sarò, io vivrò. Io vivrò!
Si può morire, una volta di più.
Si può morire, se ti butti giù.
Si può morire, se non vivi mai.
Buon compleanno se resisterai!
Si può morire, se non trovi un’idea.
O indossi una pelle, che non è la tua.
Si può morire, non sempre da eroi.
Per questo silenzio, risposte ne hai?
Un altro compleanno! Ma senza di te.
Proprio adesso, non sei qui con me.
Preso dal successo e dalla tua vanità.
Il tempo passa te ne accorgi? Chissà
Amanti. Buon compleanno a voi!
Ai naviganti.
E ai cuori distanti ed a voi, giorni miei. Vinti mai!
Si può morire, di felicità.
A volte si muore e nessuno lo sa!
Si muore cantando. Ridendoci su.
Hai provato a morire, una volta, anche tu?
Morte apparente. Paura mi fai!
Morire per niente, è morire, semmai.
Se il corpo sente. La mente no.
Che senso avrà vivere? Davvero non so.
Di compleanni., ne festeggerò
Il coraggio, spero ancora ci sarà.
E chi mi dirà:/ Felice compleanno a te!
A te

Renato Zero

E non poteva mancare, oggi questa canzone che mi accompagna ad ogni compleanno…passano gli anni, le spalle si curvano un po’ sotto il peso di qualche consapevolezza in più…ma rieccomi qui, a farmi coraggio e sorridermi una volta di più: viva! e non per il respiro, ma per questo muscolo forte di sangue e battiti, più forte di ogni avversità! Buon compleanno a me!  Oggi ho voluto spegnere le candeline (soltanto due…gli anni non ci stavano sulla mia bella torta, ho chiuso gli occhi ed espresso il mio desiderio, proprio come da bambina, credendoci davvero! Buona fortuna!  Si dovrebbe  augurare ogni giorno, ai naviganti che ne sanno cogliere il significato  e lo sanno bene tutti coloro che sfidano il tempo, il vento e le tempeste ogni giorno..tutti i giorni  per  arrivare al Sole!

Giusy Montalbano

E a te Buon compleanno!

“Mai più avrai sedici anni
perché tanti timori e poi
sciogli i tuoi capelli e vai
profumi già di donna
Non tremare
spegni le candele dai
che fiato tu ne hai
A te buon compleanno
son qui felice sono anch’io
Ti guarderò spiccare il volo
e finalmente azzurro il cielo
“e tu colomba
quanto cielo ancora volerai “

Me la dedico: non ho sedici anni e mai più li riavrò, ma rimane immacolato il cuore di allora che ancora osa sognare…invecchio, sì, ma le ali, quelle, le conservo ancora intatte!