Donna di Passione

02283807

* Maria Maddalena, donna di Passione *

Il 22 Luglio la cristianità ricorda la nascita di Maria Maddalena. Molte cose sono state scritte su Maria Maddalena, molte sono state fraintese, nascoste, taciute; la figura di questa donna così importante nella storia evangelica arriva a noi nella tradizionale raffigurazione di dolore, pentimento, sacrificio. La prostituta redenta, salvata, il Dio uomo che nella sua infinita bontà accoglie la peccatrice donna, tutta la vita di Maria Maddalena è la parabola del divino femminile nella storia. Nascosto, insabbiato, diffamato.
Eppure il femminile che Maria Maddalena rappresenta non chiede vendetta per i torti subiti, non ritiene di aver subito torti, semplicemente guarda la storia passata come un passaggio necessario che ha portato l’umanità a dover necessariamente scoprire il dio/dea dentro di sè, poichè quello che veniva raccontato fuori non la rappresentava più.
Quando anni fa ho incontrato sulla mia via Maria Maddalena, l’ho riconosciuta nei volti di tutte le donne nascoste, di tutta l’energia creativa femminile soffocata, nel sacrificio delle madri lavoratrici, nel pentimento delle donne che non accoglievano il piacere come parte naturale e sacra della vita, ed ecco che invece ora il volto sacro di Maria Maddalena mi appare in tutto il suo splendore nelle sorelle che danzano, cantano, amano, godono di loro stesse e del mondo intorno.
Donne di Passione, mi viene da chiamarci, noi e Lei, noi insieme a Lei.
Passione, una parola che racchiude in sè due significati nettamente contrapposti.
La Passione di Gesù, la passione di tutti i martiri della storia cristiana che ci indica la via del dolore, del patimento, della sofferenza come unica via di Santità ed elevazione.
La Passione di Maria Maddalena, è invece la passione del cuore, il fuoco sacro, il piacere di vivere nella propria missione.
Oggi io scelgo di vivere nella Passione che rinuncia al dolore, che accoglie la gioia e il piacere, che gode della vita, ed è grata di ogni aspetto di essa.
Per anni abbiamo percorso la via del dolore, più soffri più grande sarà la ricompensa, la nuova energia del femminile ci chiede ora di lasciare quella strada, ringraziando per ciò che abbiamo imparato in tutte le vite in cui l’abbiamo percorsa.
C’è un nuovo sentiero che ci aspetta, è la via del Piacere, Maria Maddalena è nostra Maestra su questa strada, colei che venne definita prostituta poichè conosceva il Potere del Piacere.
Oggi è il 22 Luglio, oggi il mondo celebra Maria Maddalena, ed io celebro il corpo sacro di tutte le donne, il potere dell’energia sessuale che esse portano nel grembo, il dono d’amore che custodiscono nel seno, oggi Celebro me
celebro noi
celebro Lei
Donne di Passione.

6 pensieri su “Donna di Passione

  1. L’ha ribloggato su noncerosasenzaspinee ha commentato:
    Maria di Magdala.
    dalla Prima lettura

    Così dice la sposa:
    «Sul mio letto, lungo la notte, ho cercato
    l’amore dell’anima mia;
    l’ho cercato, ma non l’ho trovato.
    Mi alzerò e farò il giro della città
    per le strade e per le piazze;
    voglio cercare l’amore dell’anima mia.
    L’ho cercato, ma non l’ho trovato.
    Mi hanno incontrata le guardie che fanno la ronda in città:
    “Avete visto l’amore dell’anima mia?”.
    Da poco le avevo oltrepassate,
    quando trovai l’amore dell’anima mia».

    http://leggiamolabibbia.blogspot.it/2015/07/maria-di-magdala.html

    Piace a 1 persona

  2. L’ha ribloggato su chiediloamanue ha commentato:
    Ti ringrazio cara Amica per questo post meraviglioso che ribloggo in onore di tutte le Donne e dell’Amore che salva.
    Aggiungo uno stralcio di Kalil Gibran tratto da “Gesù, Figlio dell’Uomo”.
    “Mi hai guardato e mi hai detto: La pace sia con te, Miriam. Quando mi ha rivolto la sua voce, la vita ha parlato alla morte. Perché, sai amico mio, io ero morta. Ero una donna che si era separata dalla propria anima. Vivevo separata da questo “IO” che tu vedi adesso. Appartenevo a tutti gli uomini e a nessuno. Ero chiamata prostituta. Ero maledetta e invidiata. Quando i suoi occhi dell’aurora mi hanno guardato negli occhi, sono state illuminate tutte le stelle della mia notte ed io sono diventata Miriam, semplicemente Miriam. Una donna che era perduta per il mondo, che aveva conosciuto e che si è ritrovata su una nuova terra. Gli ho detto “vieni nella mia casa e dividi con me pane e vino. Mi ha chiesto: ” perché mi inviti ad essere tuo ospite? Ma io l’ho solo pregato: Vieni nella mia casa!”
    Tutto quello che veniva dal cielo e dalla terra gridava a lui. Mi guardava e il mezzogiorno dei suoi occhi riposava su di me. E parlava: ” Tu hai molti amanti, Miriam, ma solo io ti amo. Gli altri uomini cercano se stessi amando te. Io amo te solo per te stessa. Gli altri vedono in te una bellezza che passa più velocemente dei suoi anni. Ma io vedo in te una bellezza che non sfiorirà mai. E ancora nell’autunno dei suoi anni non avrà da temere a guardarsi allo specchio, perché non verrà umiliata. Io solo amo ciò che è in te e che non si vede”. Mi ha guardata e mi ha detto sorridendo: ” Tutti gli uomini ti amano per sé, ma io ti amo per te”. E si è allontanato. nessun uomo si muoveva come lui. era un vento del mattino che è nato nel mio giardino e si è spostatpo ad oriente, o era una tempesta che ha scosso ogni cosa fin nelle fondamenta: non lo so. Ma quel giorno, l’alba nei suoi occhi ha ucciso il drago in me. Sono diventata una donna, sono diventata Miriam. Miriam di Magdala.”

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...