Vivere…

10389010_392679014222230_5136341168743297278_n

Vivere,
senza malinconia.
Vivere,
senza più gelosia.

Vivere pur se al cuore
ritorna un attimo di nostalgia.
Io non ho più rancore,
e ringrazio chi me l’ha portata via.

Ridere,
sempre così giocondo.
Ridere,
delle follie del mondo.

Vivere,
finché c’è gioventù
perchè la vita è bella
la voglio vivere sempre più.

L’invito

10690186_387711534718978_7401495821127570349_n

“A me non interessa sapere quel che fai per vivere.
Io voglio sapere per che cosa soffri
e se osi sognare di incontrare la passione del tuo cuore.

A me non interessa sapere quanti anni hai.
Io voglio sapere se rischieresti di sembrare un pazzo per amore, per i tuoi sogni, per l’avventura di essere vivo.

A me non interessa sapere quali pianeti sono in quadratura con la tua luna…
Io voglio sapere se hai toccato il centro del tuo proprio dolore, se sei stato aperto ai tradimenti della vita
o se ti sei ritirato e chiuso per paura di ulteriore dolore.

Voglio sapere se riesci a sederti con la sofferenza, la mia o la tua, senza muoverti per nasconderla, né per sedarla, né per mandarla via.

Voglio sapere se puoi stare con la gioia , la mia o la tua,
se puoi danzare selvaggiamente e lasciare che l’estasi ti riempia fino alla punta delle dita e delle dita dei piedi senza ammonirci di stare attenti, di essere realisti, o di ricordare le limitazioni dell’umano.

A me non interessa se la storia che stai raccontando è vera.
Voglio sapere se puoi deludere l’altro, per essere vero con te stesso.
Se puoi sopportare l’accusa di tradimento e non tradire la tua anima.
Se riesci a essere senza fede e quindi degno di fede.

Voglio sapere se puoi vedere la Bellezza anche quando non è carina tutti i giorni.
E se puoi nutrire la tua vita della sua presenza.

Voglio sapere se puoi vivere con il fallimento, il tuo e il mio,
e ancora ergerti sulla riva di un lago e gridare all’argento della luna piena ,”Si”.

A me non interessa sapere dove vivi o quanti soldi hai.
Voglio sapere se puoi alzarti dopo una vita di pena e disperazione, addolorato e ferito fino alle ossa, e fare ciò che c’è da fare per i figli.

A me non interessa chi sei e perché sei qui.
Voglio sapere se starai al centro del fuoco insieme a me e non ti ritirerai.

Non mi interessa sapere dove o cosa o con chi hai studiato.
Voglio sapere che cosa ti sostiene dall’interno, quando tutto il resto cade giù.

Voglio sapere se puoi stare da solo con te stesso
e se veramente ti piace la compagnia che dai nei momenti vuoti. “

Oriah Montain – L’Invito

Sergio Villaquiran

Compagni di viaggio

Due buoni compagni di Viaggio
non dovrebbero lasciarsi mai
Potranno scegliere imbarchi diversi,
saranno sempre due marinai
Lei disse misteriosamente
“Sarà sempre tardi per me quando ritornerai..”

E lui buttò un soldino nel mare,
lei lo guardò galleggiare,
si dissero “Ciao!”
per le scale
e la luce dell’alba da fuori
sembrò evaporare …

(De Gregori)