Cosa rimane.. (riproposta)

Sono nel secondo o forse terzo tempo della vita…ho amato di tutto, sono stata ovunque l’Anima e la mente mi ha permesso di andare..ho investito ogni cosa e qualche volta mi è sembrato di avere tutto quel che mi mancava, sono caduta e mi sono alzata in volo, scorticata, guarita e  quasi libera dai retaggi  che l’esistenza riserva ad ognuno..mi sono sentita colma e vuota un sacco di volte e scambiato solitudine per una manciata d’amore..cosa mi rimane da fare? Sono nel mio tempo migliore azzarderò tutto ciò che di me rimane per la Bellezza che ho ancora da scoprire, che stranamente qualche volta sfugge agli occhi ma mai al mio cuore!

Aiutati!

10302097_748032345281159_1471646867934123520_n

Mi sono ritrovata improvvisamente con le mani stanche, di elargire, trattenere,spandere,soppesare e sprecare;

Mi sono vista ad un tratto rifinita e accerchiata da giorni che non contano nè gioie nè dolori, sterili come semi che non sanno fiorire;

Ho osservato mille pezzi di me che non ho saputo comporre per dirti chi sono: forse la furia e la bonaccia, la passione e l’ardore, lo spasimo amaro e il respiro profondo, la donna che ama, che ride,che impreca, che piange e perdona? La femmina rosa dentro un corpo che ammalia, un seno che brucia, una bocca che sazia, un cuore che esplode nel petto e occhi che pregano amore…gioia bambina su gote arrossate, stupore ed incanto, audace promessa, abisso di mare, travolgente onda che ti smuove dal vento?

Ho guardato..ciecamente ho tastato pareti dove il dolore si appende per tuffarci la testa quando lo sfinimento ti prende,  ho tolto un chiodo,l’ho lasciato cadere, anche la morte stavolta ha compreso quanto è forte il peso della Vita! Strisciando come una biscia si è seccata al Sole, posata inerme sulle pietre della mia esistenza.