Portami via

11229768_406561839546729_73392155663488714_n

Portami via

in Mare aperto dove non ci sono dirupi e fossi

Portami via

Nel fondo dei tuoi occhi,

abissi di dolcezza

culla di fiato

baci di luce

Portami via

dove il vento disegna il nome nostro

e la tempesta cade come un fuscello gracile,

stordito

dall’ alito di un cuore:

il nostro!

Legami

1526729_408041882732058_5467974205295614325_n

L’amore unisce, il dolore lega..

ti porto tra i capelli

intrecciati  con le nostre radici di lacrime

questo Mare

torna a pettinarci nel Vento.

… ci  contiene il cuore

Un giorno ci incontreremo con le chiome disciolte

e un vestito leggerissimo fatto  di  dolce tenerezza.

Favole e Vita

483725_434430696641327_643832416_n

Non sono cresciuta a favole e biscotti, ma tra le braccia di infinite storie nutrita con la fatica del pane della solitudine, sarà per questa ragione che sono affascinata dal vissuto di ogni persona, dai suoi segni e della sua memoria, ed è probabilmente per questo motivo che mi piace condividere piuttosto che tenere.

Amo le fiabe, quelle avventurose e fantastiche,quelle a lieto fine e quelle che iniziano sempre con “C’era una volta…” , immaginare fate e folletti, eroi e piccoli uomini, sognare di posti straordinari dove ogni cosa può accadere e il tempo può correre o fermarsi per sempre in un solo momento,adoro pensare che la fantasia può colorare di stelle una realtà povera e insignificante e che un sogno impossibile possa magicamente trasformarsi in un sorriso felice.

Mi piacciono le favole, forse perché non ho sentite e lette abbastanza mi è rimasto l’incanto, ma sono innamorata anche della storia, quella vera, tangibile e reale conosciuta, tramandata, comunicata da ogni incontro accaduto  e conosciuto nella mia esistenza.

Nella realtà come nelle favole può accadere di tutto, la trama di ogni esistenza è composta da fili invisibili collegati e tessuti con grande maestria per realizzare quel disegno unico e irripetibile che è la vita di ognuno.

Credo nei racconti chimerici ma ho più fiducia nel miracolo che una bella speranza può fare, non credo nel principe azzurro, ma credo nella nobiltà di un uomo che trasforma e cambia il suo amore per una donna così da diventare un dono speciale, regale degno di una principessa, non credo nella magia e nell’incantesimo ma sono certa che la forza di un sogno possa trasformare un cuore di pietra in un cuore di zucchero filato, non credo che cenerentola si salva da una brutta vita grazie a una minuscola scarpetta, ma sono convinta che ci  si salva  tutti spogliandosi da ogni dolore, correndo gioiosi incontro all’alba di domani, non credo nei rospi, nelle lingue velenose, nel bosco sperduto, nella strega cattiva che ti ingrassa prima di poterti mangiare, ma sono sicura che ci sono aquile che con il loro volo cantano una libertà che è pace, e vi sono carezze che custodiamo in cassetti della nostra memoria capaci di ridarci la vita se sentiamo di averla perduta così come sono certa che c’è un Mare d’Amore che aspetta di essere attraversato e vi sono angeli che custodiscono il nostro nome prima che venga perduto per sempre e che quello che ci ripara da ogni male sempre e comunque è la sacralità della nostra stessa durata che pertanto va difesa, protetta, e appassionatamente abbracciata.

Adoro le fiabe ma continuo a prediligere la storia, fatta di vene, sangue, respiri e qualche fatica, continuo a innamorarmi del mistero svelato, dell’indicibile che emerge nella bellezza di un giorno nuovo, nel pulsare di ogni minuscolo, esiguo battito che canta la meraviglia dell’esistere, io continuo a cercare questi esigui segnali che conducono sempre al centro della mia anima dove raccolgo le tracce di una Gioia immensa e grandiosa che grida più forte di ogni tristezza, di ogni sconforto, di ogni bruciante, accesa mia ferita. E so di essere un fiore reciso che si aggrappa al cielo per continuare a fiorire.

(Tratto da: Fiori Recisi- Giuseppa Montalbano)