Tu hai fatto di me il tuo Tutto

afferrato in un istante 

che dura per sempre…

accanto ai fuochi di notte al Mare…

i tuoi occhi sono più forti del vento che spazza ogni cosa…

si innamorano di noi pure le scintille

che si scontrano nell’aria

inciampandosi ..ad osservarci infuocare…

Ogni uomo uccide…

Ogni uomo uccide ciò che egli ama

Eppure ogni uomo uccide ciò che egli ama ,
e tutti lo sappiamo:
gli uni uccidono con uno sguardo di odio,
gli altri con delle parole carezzevoli,
il vigliacco con un bacio,
l’eroe con una spada!

Gli uni uccidono il loro amore, quando sono ancora giovani,
gli altri quando sono gia vecchi,
certuni lo strangolano con le mani del desiderio,
certi altri con le mani dell’oro,
i migliori si servono d’un coltello, affinchè
i cadaveri più presto si gelino.

Si ama eccessivamente o troppo poco,
l’amore si vende o si compra,
talvolta si compie il delitto con infinite lacrime,
tal’altra senza un sospiro,
perchè ognuno di noi uccide ciò che ama
eppure non è costretto a morirne.

da “The Ballad Of Reading Gaol”
di Oscar Wilde

Colonna sonora del film del film “Querelle” (1982) di Werner Fassbinder

11182098_10153309610052922_19749628186464442_n

– Bene, gatto. Ci siamo riusciti – disse sospirando
– Sì, sull’orlo del baratro ha capito la cosa più importante – miagolò Zorba
– Ah sì? E cosa ha capito? – chiese l’umano
– Che vola solo chi osa farlo – miagolò Zorba

Luis Sepùlveda , “Storia di una gabbianella e del gatto che le insegnò a volare”