Pensandoti

Stupendo ballerino di “corda”: Poesia!

stefanotommasi

Ricordo il viaggio in Tunisia.

Tornavo dal confine con la Libia.Campi profughi abbandonati,gente persa e disperata,negli occhi e nella mente.

Sulla strada del ritorno,stanco e spossato,mi fermo dalle parti del porto di Sfax,e sospiro.

Chiudo gli occhi e sento il respiro lieve del vento di mare.

Il sole disegna il mio viso.

Una musica.

Schiudo gli occhi.

Ecco il ballerino.

Sorrido.

Grazie.

( Stefano Tommasi )

View original post

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...