“E’ tutto sedimentato sotto il chiacchiericcio e il rumore. Il silenzio e il sentimento. L’emozione e la paura.
Gli sparuti incostanti sprazzi di bellezza ..”

(poi ci precipiti dentro..ma questa è un’altra storia)

Aspetto domani

q

Con la mia chioma indomita

di capelli increspati in mille pensieri

e gli occhi che sciolgono fila  scomposte

di assenze che non rispondono a nome

e mani con dita : dieci

come  grani di rosari

che  pronunciano,implorano,scivolano..cadono, e mescolano

sabbia

clessidra appannata in un tempo che

non so più contare

io soltanto aspetto domani

trascinata,incrostata, impastata

da farina di un sacco stracciato

dal vento che incurva la retta dei sogni

gobbe poggiate tra le vertebre

questo è  il peso del silenzio

quando l’anima leggera

canta l’attesa

sorridendo una gioia sconosciuta

io aspetto domani…

e non hai saputo che  t’amo

e non mi hai più detto ti amo

geme sulle labbra

una piccola goccia di sete troppo a lungo

bevuta.