Io non voglio…

15 - 1

No, non voglio dimenticare…gioie e dolori li porto con me

e porto con me sorrisi accesi e lacrime a fiotti, i tuoi occhi belli e il tempo perduto

tengo con me giorni e minuti,attimi in ore e istanti lunghi come tutta

questa vita..rimbalzi e salti audaci..guizzi felici e tuffi di attese

io non voglio..non voglio scordare nulla..è come rinnegare..

in un certo senso persino annullare

e questo cuore mio..ha voglia del suo mare

 il mare che non capisci a volte ma che rimescola ogni cosa

fino a sentirci quel tanto di amore

che a volte può bastare.

B6xw42bIYAA3xTn

Non temo che un  abisso, il più terribile: quello dell’odio al cospetto di se stessi.

Non ho che una paura: quella di non amare abbastanza.

(Assenza di vertigini) .Volo alto e spesso mi sfracello, ma non ho ancora smarrito

il desiderio di planare sui dolori della vita…

E quando canti sento
l’inconsistenza amica,
la sorpresa del mondo
come una perla antica.
E quando canti chiedo
ma chi le ha dato il cuore,
la legge del sospiro,
per scrivere parole?
E quando canti il mondo
mi svela il suo motivo
casuale ed inspiegabile
magia d’essere vivo.
E quando canti, canti
e sfilano i sorrisi
fra i denti di Wislawa bella
ad occhi semichiusi.
E quando canti vedo
le strade di Cracovia,
l’innamorato amato
come veleggiando l’aria.
E quando canti aspetto
che il verso sia finito
e la gioia di vivere
mi prenda all’infinito.
E quando canti imparo
che siamo nella storia
come un’anomalia
costretti alla memoria.
E quando canti, canti,
si snuvola la sera
davanti a quel miracolo
che siamo e che non c’era.
E quando canti, canti
le maglie del destino
l’assurdità del tempo
fra le corde di un violino.
E quando canti, canti
e il giorno mi si perde,
ha un senso anche il dolore
in questo sterminato verde.
E quando canti, canti,
e lo diresti amore,
e ” senti come batte forte
dentro me il tuo cuore”.