Accade

Accade di Renato Zero [[Category:]]

Forse domani o forse no
ma prima o dopo accade

Accade che dentro di te
un’aria nuova c’e’

Voglia di cambiare
capita anche a me

Che la ragione ha il sopravvento
sopra ogni illusione

Posso capirlo e perdonare
chi non mi ama piu’

Non si puo’ fuggire
troppe volte no

Finalmente chiari
soffri un po’
Il tempo poi
ti sapra’ guarire…

Quando vinci sono tutti la’
Si paga a caro prezzo cio’ che credi sia lealta’
Successo
sei falso pure tu

Inventarmi ancora perche’ no
Criticarmi e’ un gusto al quale non rinuncero’
Capirmi… Capirti

L’anima che e’ in me
di colpo esplode accade
Prigioniero in questo corpo io

L’amore c’e’ ma a volte
non si vede accade
Accade che hai paura anche di te
Accade
Che incontra il buio la fede

Che piu’ nessuno ti crede

Accade che piu’ avanti vai e piu’ ti senti solo
Dovunque va quell’entusiasmo incontra aridita’
Bell’ idea volare
finche’ sei lassu’

Non e’ sempre cielo
aiutati un po’ anche tu

Dai una spinta al cuore
Riprendiamo il dialogo fra noi
Fanno un gran rumore dentro quei silenzi tuoi
Tacere
Noi non possiamo piu’
Piu’ passione quando mi amerai
Pensami piu’ forte come non hai fatto mai
Ancora
Piu’ coraggiosi di allora
C’e’ troppa volonta’ di farsi male
Mi pare
Tempo di primati non e’ piu’

Ci sono tante storie da salvare
Vivendo
Difendi la tua storia pure tu
Accade

Accade
(Accade accade accade accade accade accade)
La vita aiuto ti chiede
Accade

Accade
(Accade accade accade accade accade accade)
Ritroverai quella luce
la tua voce chi dice
(Accade accade accade accade accade accade)

(Accade accade accade accade accade accade)
Accade…

Cosa mi manca…

La cosa che mi manca di più della mia Sicilia è la voce delle strade: venditori ambulanti che gridano per vendere la loro merce…i bambini che giocano per strada, le signore che si parlano da finestra a finestra..tutto quel miscuglio di cantilene incomprensibili..la teatralità nelle espressioni quasi sempre esagerate..mi mancano queste voci..qui da me le strade sono troppo silenziose, è tutto sommesso come il tempo sempre scuro…a volte mi stupisco da sola: come faccio a resistere a tanto..? Che tristezza..! Meno male che ci sono in giro di questi comici che mi riportano un po’ d’allegria e quasi dimentico di stare a Domodossola  che tutti conoscono quando pensano al nome di una città che inizia per D…

Giusy

Diamanti Al Suo Interno
Conobbi una ragazza 
Il suo nome era verità
Era un’orribile bugiarda
Non passava mai
Un giorno da sola
Ma comunque non era mai, mai soddisfatta

Perchè quando hai tutto
Hai anche tutto da perdere
Si è costruita un letto di chiodi
E sta pensando di utilizzarlo

Ma aveva diamanti al suo interno
Aveva diamanti al suo interno
Aveva diamanti al suo interno
Diamanti

Una candela getta una luce nell’oscurità
E’ così che una buona azione risplende in un mondo cattivo
Assicurati che il destino che cerchi
Sia il destino di cui hai effettivamente bisogno

Allora dimmi perchè, ogni volta, sei il primo a chiedere e l’ultimo a dare
Se que che dici non lo pensi
Allora non fai che seguire, seguire da vicino

Aveva diamanti al suo interno
Aveva diamanti al suo interno
Indossava diamanti al suo interno
Diamanti

Come un soldato a lungo sotto il fuoco nemico
Ogni cambiamento arriva come un sollievo
Fa che il nome di colui che dona resti innominato
Perchè  lei è  solo una ladra generosa

Aveva diamanti al suo interno
Aveva diamanti al suo interno
Indossava diamanti al suo interno
Diamanti..

Quando tu mi guardi

30ust9h

Quando tu mi guardi

percorri  ogni mia estensione

e sono senza più confini e nemmeno frontiera

se solo tu mi guardi

io divento piccola, tacita come un’odore

zagara e gelsomino che punge  forte

e la mia lingua tasta la tua bocca

e non sono più capace di pensare

Oh! quando mi guardi

io con l’anima copro metà del Cielo

l’altra parte sei tu

riduco di sospiri come il vento

il velame sul cuore e ti spazio tutta dentro

Quando mi guardi, amore

il mare oscilla e si dondola

nel mio campo di fiori

e insieme andiamo

per strade e strade

attraversando pareti di roccia

ciechi e connessi

nel turbine 

dei nostri corpi che sostengono il fuoco

e ci ripieghiamo, ci restringiamo

fino ad esploderci negli occhi.

G.M

Poesia è

1452102_529914583766767_1637181777_n.jpg 1 (1)

Un respiro nella bocca del vento
un ballo dell’anima
che stringe il silenzio
e suona melodie
per scongiurare il buio della mente
poesia è
cadenza, battito e tamburo
in pioggia
che batte il mio tempo ritrovato
perduto su davanzali scordati
è mano amorevole
che scaccia la polvere
è questa voce che vibra
tremante di commozione
tutta
racchiusa in una lacrima
di passione per la vita
che resiste ai morsi
del disicanto
in un sorriso di bellezza e stupore.
G.M