Tra Sacro e profano…

10583935_281759382008048_1066137605824435174_n

Mia nonna mi ha insegnato a proteggermi dalla gente pettegola e invidiosa recitando una preghiera/ scongiuro..e siccome  ultimamente mi è capitato di avere a che fare proprio con questo tipo  di persone oggi me ne sono ricordata ed ho iniziato a ripeterla…saggia la mia nonnina che aveva una risposta per ogni situazione! Lei diceva sempre che è il miele ad attirare le api e che certa gente vive proprio di questo, si nutre della bellezza altrui, la mastica e poi sputa veleno..malelingue! Il pettegolezzo,l’invidia  e la cattiveria sono come rasoi in mano a pazzi, e purtroppo ci sono anche di queste persone al mondo, frustrati dalla loro pochezza, trascorrono il giorno affacciati alla finestra e  passano il tempo ad osservare, criticare, giudicare cose che non le appartengono,hanno bisogno di questo per sentirsi importanti e cominciano a sposare cause assurde giusto per mettersi al centro dell’attenzione..gente strana, che si ama poco e che ha pochissima stima di se stessa..in realtà anche se è convinta del contrario ed allora sempre per gelosia critica ma vorrebbe essere al posto tuo, e poi ci sono i “rosiconi” che ti detestano ma poi ti imitano ed è un gioco di emulazione patetico, copiano i tuoi pensieri, il tuo modo di esprimerti e di apparire,si appropriano del tuo sentire e lo spacciano per loro…perchè per quanto si possono sforzare non sanno che è un gioco inutile e che un occhio attento sa riconoscere un falso dall’originale sempre e in ogni caso..questi ultimi sono come il prezzemolo che è senza sapore ma te lo ritrovi ovunque..beh, non è che mi meraviglio più di tanto. ..questa è una storia vecchia come il mondo..allora non mi resta che recitare quest’orazione che mi ha insegnato nonna e sperare così di allontanare dalla mia vista questo genere di persone per le quali adesso provo  soltanto compassione..al momento però, perchè poi quando cominciano a diventare pericolosi, con la lingua.. e con la loro presenza io a quel punto e scusatemi tanto se non è proprio “cristiano”..beh, io auguro loro di mordersela. prima che facciano danno!

Contro le malelingue:

“San Giorgiu cavaleri,
beddu a cavaddu e beddu a peri,
vui ca liberasti a Margherita di lu serpenti,

liberatimi a mia di la mala genti.”

E vi regalo pure una canzone..giusto per restare in tema:

5 pensieri su “Tra Sacro e profano…

    1. esattamente…c’è ne è cara, più di quanto potessi ricordare..e ovunque sai, uno pensa che sono concentrati nei paesini o nel sud dove generalmente le donne sono perlopiù donne di casa, ma ti garantisco che io sono sicula abito al nord e qui pullula di gente così..per non parlare del web e sui social! Lì proprio ci sguazzano, nuotano con la lingua e con i post, naturalmente..poveri!
      Carmen è bravissima e questo tema lo conosce bene e lo ha affrontato un sacco di volte, hai ragione.
      Grazie del pensiero e buona serata, un abbraccio.
      Giusy

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...