Intreccia…

Copia (2) di hairstyle_trecce 8

*Mia nonna diceva che quando una donna si sentirà triste, quello che potrà fare è intrecciare i suoi capelli: così il dolore rimarrà… intrappolato tra i suoi capelli e non potrà raggiungere il resto del corpo.

Bisognerà stare attente che, la tristezza, non raggiunga gli occhi, perché li farà piangere e sarà bene non lasciarla posare sulle nostre labbra, perché ci farà dire cose non vere; che non entri nelle tue mani – mi diceva – perché tosterà di più il caffè o lascerà cruda la pasta: alla tristezza piace il sapore amaro.

Quando ti sentirai triste, bambina, intreccia i capelli: intrappola il dolore nella matassa e lascialo scappare quando il vento del nord soffia con forza.

I nostri capelli sono una rete in grado di catturare tutto: sono forti come le radici del vecchio cipresso e dolce come la schiuma della farina di mais.

Non farti trovare impreparata dalla malinconia, bambina, anche se hai il cuore spezzato o le ossa fredde per ogni assenza. Non lasciarla in te, con i capelli sciolti, perché fluirà come una cascata per i canali che la luna ha tracciato nel tuo corpo.
Intreccia la tua tristezza – mi disse – intreccia sempre la tua tristezza.

E, domani, quando ti sveglierai con il canto del passero, la troverai pallida e sbiadita tra il telaio dei tuoi capelli.*
[Paola Klug]

10 pensieri su “Intreccia…

    1. mi cogli impreparata..spazzolare i capelli..credo possa funzionare lo stesso, una volta e più volte perchè non raggiunga la mente e scenda lungo il corpo..per chi è calvo ahime!..non so proprio cosa consigliare..penso che il pensiero racchiuda un concetto bellissimo e illuminante: la tristezza si annida sempre da qualche parte e da lì si dirama ovunque, se riusciamo a fermarla in tempo possiamo tenere a bada la sua corsa…grazie del passaggio, una buona giornata.
      Giusy

      "Mi piace"

      1. Bellissima questa tua interpretazione, oltretutto comprovata dalla tua esperienza ancora più veritiera, ti sono grata per questo, io mi ero soffermata soltanto sull’aspetto personale tu sei andato oltre allargando la visuale fin verso l’altro, gli altri..hai un’ anima generosa e solidale e basta poco per comprenderlo.
        Giusy

        "Mi piace"

  1. Ho letto con passione il consiglio della tua cara nonna…
    Ti confesso, cara Giusi, che io la tristezza penso di averla scritta nel DNA. così come devo avere un rapporto simbiotico con il mare, che trabocca sempre in lacrime salate. Ogni volta penso: finiranno, prima o poi… Ma niente.
    A questa cosa dei capelli però non avevo pensato…
    Quindi… Ci proverò (prevedo acconciature molto elaborate…
    Grazie, cara, in fondo, parlare di nonne, è una coccola dolcissima…
    Un bacio
    Simo

    "Mi piace"

    1. Buongiorno Simo,si hai ragione i consigli delle nonne sono perle di saggezza da seguire senza timore…e la tristezza, pure io sono soggetta con frequenza a questo stato d’animo, ma fortunatamente prevale quasi sempre il mio lato gioviale e l’autoironia che fa tanto, credimi..ma ho i capelli lunghi e posso intrecciarli a piacimento quindi anche per me prevedo acconciature impossibili pur di superare la tristezza..ti abbraccio e grazie sempre per l’attenzione.
      Giusy

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...