Sospinta dal vento

another

Dolcemente adagio con cura ogni dolore
il cuore prende il largo
esoda pensieri e inquietudini
sospinta dal vento
cullata da memoria senza più tempo
apnea per riprendere fiato
è sosta
struggimento di gioia
piena
che non so dimenticare
non ho rime per narrare il volo degli angeli trafitti
dalla fame che lascia l’arsura
ma so distinguere i segni sul volto
dei marchiati, umiliati dal fragore del silenzio
nostalgici perpetui del mare
non ho occhi che possono disegnare gli abissi della solitudine
di chi cerca ovunque Amore
ma ho mani che danzano con la luce
nell’oscurità
e l’anima forte di un giaguaro che diserta spaziando
il baratro dell’indolenza che uccide.

G.M

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...